4.6
    Ferma immota l’aria il faggio e i tigli invocar sembrano anche un minimo refolo di vento che possan danzare i rami e le foglie dondolare piano, lì nascoste indifferenti le cicale stanno a rompere"/>

Autore

Articoli correlati

2 Commenti

  1. 1

    rocrisa

    l’attimo catturato in questi versi è molto suggestivo e melodioso… complimenti

    1. 1.1

      GiuseppeGianpaoloCasarini(Rusticus)

      Grazie per l’attenzione gentil Poetessa ROCRISA.
      Buona serata e un cordial saluto.

      ggc

Lascia un commento

2017 GoccediPoesia.org - Designed and Powered By Neocarpe